• Acquisto su fattura
  • Durevoli e resistenti ai raggi UV
  • Per l'industria e il commercio
Il prodotto è stato aggiunto al suo carrello acquisti.
Al carrello

Come aprire una fascetta chiusa?

La maggior parte delle fascette standard in poliammide PA 6.6 (nylon) e in acciaio inox sono articoli monouso, così come le fascette in plastica disponibili nell'attuale assortimento qbendo. Se volete utilizzare più volte le fascette, sono disponibili delle fascette riutilizzabili, come quelle in gomma oppure con chiusura a strappo. Tuttavia, spesso sarebbe pratico poter allentare di nuovo o aprire completamente le fascette monouso.

Esiste un piccolo trucco per riaprire le fascette in plastica e le fascette in acciaio inox. Vi mostriamo come riaprire le fascette senza forbici o taglierini.

Indice

La facilità di riapertura di una fascetta dipende dal tipo di fascetta. Più piccola è la fascetta, più è difficile. Noi raccomandiamo di riutilizzare le fascette monouso solo una o al massimo due volte, perché i danni al materiale del dentino e della fascetta la rendono sempre meno resistente.

Aprire le fascette in plastica con dente in plastica

Le fascette standard con dente in plastica possono essere aperte facilmente con un utensile adatto. A casa o in azienda avete a disposizione tutto ciò che serve. A seconda delle dimensioni della fascetta, scegliete un utensile che possa essere inserito nella testa della fascetta. Ad esempio un cacciavite a lama, delle forbicine per unghie, aghi da cucito, stuzzicadenti, graffette o anche delle fascette strette in acciaio inox.
  1. Spingete l'utensile tra il dentino e la fascetta in corrispondenza della testa della fascetta.
  2. Premete leggermente sul dentino.
  3. Tenete premuto il dentino ed estraete la fascetta con l'altra mano.

Riaprire una fascetta in plastica con dente in acciaio

Le fascette con dente in acciaio sono difficili da riaprire. Il metodo da seguire è lo stesso usato per le fascette in plastica con dente in plastica. Tuttavia, la testa delle fascette con dente in acciaio è più stretta rispetto a quella delle altre fascette, e di conseguenza è più difficile raggiungere con un utensile il dente in acciaio. Inoltre il dente in acciaio è difficile da abbassare perché preme nella plastica.
Rimuovete le fascette con dente in acciaio tagliandole. Non sarà più possibile riutilizzarle.
Avvertenza: riaprire le fascette standard ne danneggia il materiale. La linguetta, il dente in plastica o in acciaio e le scanalature sulla fascetta vengono deformati o usurati. Con il passare del tempo, il dente non riuscirà più a trattenere la fascetta.

Aprire le fascette in acciaio inox

Le fascette in metallo si possono riaprire senza utensili. Hanno una cosiddetta chiusura a sfera. Con questo tipo di chiusura, quando la fascetta viene infilata, una sfera integrata si sposta fino a bloccarla. Questa sfera è difficile, se non impossibile, da spingere nella direzione opposta perché è molto resistente alla pressione. Tuttavia, anche le fascette in acciaio inox possono essere aperte con un semplice trucco:
  1. Prendete una seconda fascetta in metallo.
  2. Inserite la sua estremità nella testa della fascetta chiusa, dallo stesso lato da cui è stata inserita la prima fascetta.
  3. Con una mano tenete la seconda fascetta. Con l'altra mano, estraete la fascetta chiusa per aprirla.

Avvertenza: quando inserite la seconda fascetta, assicuratevi di non spingerla troppo all'interno della testa. Altrimenti la sfera bloccherebbe la fascetta e bisognerebbe liberarla seguendo lo stesso metodo.
Il vantaggio delle fascette in acciaio inox è che la chiusura si trova sulla fascetta, ed è quindi facile da raggiungere. Ma ricordate che le fascette in acciaio inox si deformano al primo utilizzo e mantengono questa forma anche dopo essere state aperte. Ecco perché le fascette in acciaio inox non possono essere riutilizzate all'infinito.

La soluzione più veloce: distruggere la fascetta

I trucchi descritti sopra per aprire le fascette funzionano solo se la fascetta è facilmente accessibile e non è stata stretta troppo. Se non è possibile muovere bene la testa della fascetta o se è difficile accedervi, è meglio tagliare la fascetta. Non utilizzate un coltello, ma delle pinze, dei tronchesi o delle forbici. Quando tagliate, assicuratevi di non danneggiare i prodotti legati, come cavi o tubi. E ricordate che non è possibile riutilizzare le fascette tagliate.


Durante l'utilizzo delle fascette, rispettate anche le nostre avvertenze di sicurezza.